Come affrontare la pulizia di una cucina industriale o professionale?

Consigli per una pulizia delle cucine industriali da favola di S.A.G.E.M. Pulizie Milano

Le cucine professionali o industriali sono luoghi veramente importanti e catturano l’attenzione proprio per la gestione della pulizia e dell’igienizzazione dell’ambiente. Diversi fattori influiscono sulla qualità del ristorante o della mensa ma quelli fondamentali e da non sottovalutare mai sono proprio questi appena indicati: Pulizia e Igiene.

Per svolgere al meglio il proprio lavoro e per creare fiducia nei clienti non bisogna puntare tutto e solo sulla bontà del prodotto che si offre.

Senza dubbio possiamo dire che è necessaria una alta dose di pulizia diretta ad incidere non solo sull’ottima qualità del lavoro da svolgere ma anche sulla sicurezza alimentare.

Oltre ad essere una buona prassi è anche, e soprattutto, obbligatorio provvedere a igienizzare la cucina industriale e tutto il luogo di lavoro e istruire i dipendenti stessi affinché siano in grado di rispettare le norme igieniche così come indicate dalla normativa.

Quali sono le attività fondamentali per avere una cucina industriale pulita?

Eccone alcune:

  • Avere sempre la cucina in ordine. Collocare gli attrezzi del mestiere al proprio posto consente di agevolare chi svolge attività in cucina (sia principali che secondarie);
  • Evitare batteri. Sembra una cosa banale ma niente c’è di più sporco se non una cucina industriale poco curata. Ecco perché è importante avere una cucina sterile che possa ridurre al minimo le contaminazione fra gli alimenti;
  • Eliminare le tracce dei detersivi. Pulire è fondamentale ma lo è altrettanto eliminare le tracce di sostanze dannose dalle superfici della cucina. I detersivi, come sappiamo, sono composti di sostanze chimiche che è bene eliminare a fondo prima di cominciare a cucinare.

 

SEGUIRE LE REGOLE

Molto importante è seguire le regole dell’HACCP ovvero dell’analisi dei pericoli e punti di controllo critici; si tratta di un insieme di procedure dedicate a prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti. Questo sistema ha origini americane, nacque negli anni ‘60 negli Stati Uniti e fu introdotto in Italia negli anni ’90.

Queste norme richiedono il rispetto di punti fondamentali diretti a evitare che gli alimenti non causino danni alla salute del consumatore.

Pertanto sarà cura del titolare dell’impresa:

  • Individuare i pericoli e analizzarne la natura;
  • Individuare i punti di controllo critici: una procedura diretta a eliminare o ridurre un pericolo;
  • Definire i limiti critici;
  • Definire le procedure di monitoraggio;
  • Definire e pianificare le azioni correttive: quali azioni andranno attuate in caso di criticità;
  • Definire le procedure di verifica: sarà possibile provare che l’HACCP è efficace;
  • Definire le procedure di registrazione: si tratta della documentazione adeguata ad attestare l’applicazione delle misure obbligatorie.

 

ALCUNI NOSTRI CONSIGLI PER AVERE UNA CUCINA PROFESSIONALE PULITA

Per avere un luogo di lavoro pulito, e in particolare una cucina industriale igienizzata, sarà necessario vivere un luogo agevole e ordinato in cui lavorare con la consapevolezza che nulla potrà contaminare gli alimenti utilizzati per la preparazione dei piatti. In questo modo sarà possibile pulire anche le zone più complesse e meno accessibili.

Un altro punto fondamentale è la pulizia della cappa aspirante. Sappiamo quanto sia facile sporcare una cappa nelle cucine che possediamo in casa, figuriamoci che quantità di vapore potrà uscire da una cucina industriale e questo quanto possa sporcare, fino a raggiungere anche canne fumarie e canaline di snodo. Prodotti sgrassanti e panni non abrasivi potranno detergere efficacemente e rimuovere, anche grazie all’ausilio di detergenti neutri, i residui più ostici.

Consigliamo di pulire anche gli scaffali dove sono riposte pentole e altre stoviglie necessarie per cucinare. Pensate alle celle frigorifere o altri mobili utilizzati per contenere grandi quantità di alimenti, hanno bisogno di una pulizia programmata.

Oltre ai mobili, al gas, le cappe e i forni fate attenzione a non trascurare anche le pareti e i vetri delle cucine professionali. Un bel lavaggio consentirà di eliminare anche da queste superfici il grasso e lo sporco che si è venuto a formare.

 

UNA CUCINA PROFESSIONALE AL TOP!

I nostri consigli sono il frutto di anni di lavoro e di esperienza e di tutto ciò che abbiamo imparato frequentando luoghi come quelli appena descritti.

Se hai voglia di confrontarti con noi o avere maggiori informazioni non esitare a prendere contatto con i nostri professionisti che sono sempre al servizio del cliente.

S.A.G.E.M. punta sulla qualità non perdendo mai di vista l’importanza dell’aggiornamento e di quanto siano utili i consigli per una corretta pulizia.

Seguici!