Il marmo e i suoi trattamenti
I migliori trattamenti sui pavimenti in marmo
18 Gennaio 2016
Pulire la moquette in ufficio
Hai bisogno di lavare la moquette del tuo ufficio?
1 Marzo 2016
Pulizie di fondo dopo la ristrutturazione

Ci capita spesso che clienti ci chiamino per andare a fare delle pulizie nei loro appartamenti appena ristrutturati. Milano infatti è una città in continua evoluzione e cambiamento, cambiano mode, stili di vita e necessità, molte persone acquistano e vendono le proprie case e le ristrutturano adattandole alle nuove esigenze; dopo i lavori di ristrutturazione però le case hanno bisogno di una pulizia di fondo prima di poter essere arredate ed abitate: la polvere, i residui dei materiali dei lavori, le vernici e la sabbia rendono il posto invivibile e per questo è necessaria una pulizia di fondo prima di poter completare il trasloco.

Accade così che si decida di contattare un’agenzia di pulizie specializzata e che telefonicamente si descriva l’ambiente da pulire, tuttavia un appartamento ancora non arredato può dare l’impressione di essere più piccolo di uno arredato, per questo motivo ci è capitato spesso di ricevere richieste di preventivi con informazioni imprecise sulle metrature dei luoghi da pulire. Questi malintesi ed altri come per esempio il numero delle finestre e la loro ampiezza, oppure come la metratura in marmo e quella in legno, o come i materiali dei pensili e dei piani di lavoro, … fanno sì che gli operatori addetti alle pulizie arrivino sul posto con i materiali e i mezzi sbagliati per fare il proprio lavoro. Banalmente se si omette di riferire che vi sono superfici in cotto da pulire l’operatore non avrà con sé il detergente giusto, la lucidatrice adatta e la cera per il cotto. Ecco come un’informazione imprecisa può far perdere molto tempo ai nostri operatori e lasciare i clienti insoddisfatti perché l’appartamento non è ancora stato pulito completamente e nella maniera migliore.

Il nostro consiglio per le pulizie post ristrutturazione?

Per questo motivo il consiglio che diamo ad ogni nuovo cliente è quello di chiamarci per un sopralluogo. Durante questo primo incontro potremmo valutare assieme ogni aspetto che riguarderà la collaborazione e la pulizia degli ambienti, come le metrature da pulire, i materiali di costruzione, il numero degli addetti necessari, i prodotti migliori per la cura dell’ambiente e i macchinari più specifici da utilizzare per quegli spazi. Avere queste informazioni rendere il nostro lavoro migliore e specifico per le esigenze di quell’ambiente facendo così nascere una lunga e proficua collaborazione. Se dopo le pulizie di fondo post ristrutturazione il cliente è soddisfatto e riconosce il valore di un lavoro ben eseguito può capitare che il rapporto si evolva e che diventi un appuntamento frequente per le pulizie ordinarie dell’ambiente, che sia un ufficio o un’abitazione. Al contrario se le informazioni date a monte erano imprecise, o addirittura errate, le pulizie porteranno via più tempo del necessario, il trasloco sarà rinviato e il cliente insoddisfatto.

Proprio per questo motivo noi di SAGEM vi consigliamo di essere sempre il più precisi possibile quando si descrive l’ambiente da pulire, essendo puntigliosi sulla metratura, sui materiali, le superfici e sulle vere necessità. La miglior cosa sarebbe fissare sempre un appuntamento per un sopralluogo avendo così una chiara idea sui costi e sui tempi.