Il servizio di portierato di sagem Pulizie Milano
Servizio di portierato e sostituzione custode per il tuo condominio
18 Dicembre 2018
La pulizie delle aree verdi di sagem Pulizie Milano
La pulizia delle aree verdi del condominio
22 Gennaio 2019
Come pulire la cucina con sagem Pulizie Milano

Almeno due volte l’anno sarebbe il caso di procedere con una profonda pulizia degli ambienti di casa. Bisogna prendersi una bella settimana da dedicare alla propria casa, così ogni giorno si può prendere in esame una stanza e nettarla come si deve.

Solitamente l’ambiente che fa più paura è proprio la cucina, dove si accumula più sporco e grasso.

Per fare un buon lavoro in questo ambiente in cui cuciniamo e spesso mangiamo serve prima di tutto un buon piano d’azione.

Le fasi della pulizia della cucina

Se avete detersivi, detergenti, aspirapolvere, scopa, lavatrice, lavastoviglie e tutto ciò che vi serve per lavare il pavimento, allora si può cominciare.

Le fasi per avere una cucina splendente sono:

  • Liberare le pareti e tutte le superfici da oggetti e tessuti per poi lavarli;
  • Vuotare cassetti e pensili e lavare tutto;
  • Dedicarsi ai punti luce e al soffitto;
  • Pulire i mobili e le superfici;
  • Spazzare e lavare il pavimento;
  • Risistemare tutti gli oggetti.

Liberare la cucina prima di iniziare la pulizia

Prima di tutto si devono rimuovere tutte le parti tessili, quindi in primis le tende ed i tappeti e procedere anche con il loro lavaggio.

Si procede poi sgomberando qualsiasi superficie da ninnoli o utensili vari e, meglio con l’utilizzo della lavastoviglie, procedere con il lavaggio degli stessi.

Rimuovete dall’interno dei pensili e dei mobiletti in basso piatti, bicchieri, stoviglie varie e posateli sul tavolo.

Spostate le sedie in un altro ambiente per il tempo necessario alla pulizia di fondo. Ovviamente pulitele, spolveratele.

Ragnatele e lampadari

Controllare che in cucina non ci siano ragnatele, soprattutto negli angoli del soffitto, e se ne trovate rimuovetele con un deragnatore.

Smontate con attenzione il lampadario e le eventuali plafoniere e procedete al loro lavaggio per poi asciugarli a dovere.

La pulizia di mobili e fornelli

Procedete con la pulizia della parte alta dei mobili usando detergenti sgrassanti e disinfettanti; proseguite con la cappa e le mattonelle paraschizzi. Nel frattempo pulite anche l’interno dei pensili.

Procedete poi con la pulizia dei fornelli, del lavandino e dei mobiletti in basso.

Lavate con cura i vetri e, se proprio volete avere risultati eccellenti, lavate prima le tapparelle, così le vostre finestre saranno perfette.

Pulizia del pavimento

Poi viene il momento di passare alla parte bassa della cucina. Non dimenticatevi di iniziare aspirando con cura il pavimento.

Pulite a mano i battiscopa e gli angoli della pavimentazione, in quanto con il mocio gli angoli non possono essere puliti per bene.

Prima di finire la pulizia della pavimentazione, procedete con il lavaggio dei piatti e delle stoviglie lasciati sul tavolo.

Lavate il pavimento, magari facendo due passaggi, e fate asciugare bene prima di camminarci sopra.

Per finire: si rimette tutto a posto

Ora che tutto è immacolato non resta che mettere ogni cosa al proprio posto.

Risistemate le stoviglie nei mobiletti, che mentre avete fatto tutto il resto si saranno lavate e asciugate. Rimettete le tende, posizionate i tappeti sul pavimento e le sedie attorno al tavolo.

Pulire a fondo un’intera cucina è un lavoro sicuramente molto impegnativo e che porta via tanto tempo. Se volete un aiuto professionale potete chiamare SAGEM Pulizie, impresa qualificata e organizzata con operatori altamente affidabili.