Qual è il giusto prezzo da pagare per le pulizie condominiali?

RLS in ufficio: cosa deve fare e che ruolo ha? sagem Pulizie Milano
Che funzione svolge l’RLS all’interno di un ufficio o un’azienda?
21 Giugno 2018
Iscrizione alla CCIAA di sagem Pulizie Milano
L’obbligo di iscrizione alla CCIAA per una società
6 Luglio 2018
Costi delle pulizie condominiali a Milano di sagem Pulizie Milano

Per chi abita in un condominio le spese non sono sicuramente poche e cercare il risparmio per alcuni servizi viene naturale, ma bisogna anche valutare cosa si ottenga in cambio di una spesa ridotta.

Nel seguente articolo cercheremo di spiegare quali siano i fattori da prendere in considerazione per scegliere un’impresa di pulizia con i giusti prezzi.

I punti che affronteremo sono:

  • La ricerca del risparmio;
  • Cose da sapere per scegliere;
  • Garanzie di un’impresa in regola.

 

Costi delle pulizie condominiali: la ricerca del risparmio

Negli ultimi anni e sempre più frequentemente, durante le assemblee condominiali le discussioni si focalizzano su: “quanto costa?”, “questa impresa costa meno…”.

L’argomento del prezzo accende sempre gli animi, soprattutto in anni in cui si sente il peso della “crisi”.

La spasmodica ricerca di un’impresa di pulizie che faccia risparmiare ha senso solo se alla fine si trova un’azienda che fornisce un servizio adeguato alle esigenze del nostro condominio e che propone prezzi bassi.

Quando i condomini devono scegliere se cambiare o confermare l’impresa di pulizie, il desiderio che vorrebbero realizzare sarebbe sempre quello di sostituire l’impresa per avere costi inferiori, ma mantenendo la stessa qualità.

È questo il momento in cui bisogna chiedersi: perché due imprese propongono prezzi diversi per fornire gli stessi servizi?

Per rispondere a questa domanda è necessario prendere in considerazione diversi fattori.

 

Cose da sapere per scegliere l’impresa di pulizie: prezzo/qualità

Nella maggior parte dei casi un prezzo basso non è sinonimo di qualità.

Inoltre bisognerebbe verificare se l’offerta a prezzo minore sia reale e se tutti i servizi elencati nella proposta vengano effettuati davvero.

Esistono specifiche e obblighi che tutte le imprese di pulizie condominiali devono osservare e da questi punti fissi si può iniziare a valutare la qualità dei servizi.

Un’impresa di pulizie, per garantire ottime prestazioni a un prezzo congruo, deve:

  • Avere personale selezionato, formato attraverso corsi specifici organizzati dall’azienda e aggiornato anche in materia di sicurezza del lavoro (Lg. 81/2008);
  • Assumere regolarmente i dipendenti, così da poter fornire all’amministrazione condominiale il documento che lo attesti (UNILAV), insieme al documento che certifica l’adempimento da parte dell’impresa degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti degli enti preposti (DURC);
  • Utilizzare prodotti professionali;
  • Essere persistente nella collaborazione, nel controllo, nella supervisione.
    Tutti gli elementi impiegati all’interno di un’impresa di pulizie (i responsabili dell’azienda, i capi squadra, l’ufficio e ovviamente gli operatori) devono operare per mantenere il servizio costante.

 

Conclusioni: servizi offerti e garanzie

Appare evidente che i punti sopraelencati, ma ce ne sarebbero molti altri, influiscono sui costi dell’impresa di pulizie.

È ovvio che un’azienda che ha tutta la documentazione in regola e tutti i dipendenti assunti secondo i contratti nazionali del lavoro (quindi non sottopagati) non può fare prezzi eccessivamente scontati.

Quasi sempre scegliere basandosi sul criterio del “costa meno” non porta a buoni risultati. Questa riflessione è ancora più giusta quando si applica a un servizio professionale come quello di pulizia dei condomini.

Se non vogliono avere brutte sorprese, i condomini devono scegliere pensando: “cosa mi offre questa impresa e che garanzie mi dà?”

In conclusione possiamo affermare che i costi delle pulizie condominiali devono essere proporzionali alla professionalità e alla qualità dell’impresa.