Come gestire la raccolta differenziata in un condominio

Come igienizzare correttamente un ufficio a Milano con SAGEM Pulizie Milano
Come igienizzare correttamente un ufficio
28 Gennaio 2021
Come organizzare la raccolta differenziata per i condomini a Milano

Oggi la raccolta differenziata condominiale è diventata fondamentale per tutelare l’ambiente e dare un futuro decoroso e sano alle prossime generazioni.

Se nelle case di singole famiglie la gestione è più semplice e diretta, in un condominio, specialmente se di grandi dimensioni, organizzare le diverse tipologie di rifiuti e il loro smaltimento non è così facile.

Il ruolo dell’amministratore del condominio è fondamentale, ma devono fare la loro parte anche i condomini che materialmente dividono i materiali nei loro appartamenti e li conferiscono negli appositi bidoni di raccolta.

Cerchiamo di capire meglio i fattori principali che determinano una buona o una cattiva raccolta differenziata.

Elementi basilari per una corretta raccolta differenziata nel condominio

Normalmente a indicare le norme e a consegnare i contenitori in cui inserire le diverse tipologie di rifiuti sono i comuni e/o le aziende incaricate di gestire questo servizio.

Le regole da seguire, ad esempio i colori dei contenitori e la frequenza di raccolta, sono le medesime in tutti i condomini di uno stesso comune, ma all’interno del palazzo devono comunque essere prese decisioni basilari per gestire al meglio la spazzatura.

I condomini, guidati dall’amministratore, in assemblea devono determinare alcuni aspetti sostanziali:

  • Il giusto luogo in cui posizionare i bidoni per la differenziata
  • Chi si occupa della loro movimentazione
  • Quando devono essere puliti
  • Chi si occupa della pulizia

La realizzazione e la gestione dell’area ecologica del condominio comporta costi che devono essere suddivisi a seconda dei millesimi.

Spesso è opportuno stipulare veri e propri contratti in cui sono chiariti tutti i dettagli di questo insieme di attività e stabilito chi è l’incaricato che si deve occupare di esse.

Multe per chi non gestisce bene la raccolta differenziata condominiale

La raccolta differenziata è una cosa seria e ogni condomino deve essere correttamente informato su tutto ciò che la riguarda.

È molto importante sapere che non seguire le regole stabilite dagli organi competenti porta a sanzioni pecuniarie a carico dell’intero condominio. La cifra da pagare viene ripartita su tutti i condomini a seconda dei millesimi relativi alle loro abitazioni.

Non è possibile attribuire il pagamento della multa al colpevole dell’infrazione, anche se palesemente reo, perché il condominio non può farsi giustizia da solo. Se i condomini vogliono ottenere rimborsi da chi ha effettivamente causato la multa devono passare alle vie legali.

Bisogna sapere che le sentenze in merito a questo tema sono diverse e non sempre univoche nello stabilire le responsabilità. Quindi, la cosa migliore da fare è sempre rendere consapevoli le persone sull’importanza di una puntuale gestione della raccolta differenziata nel condominio.

Far gestire i bidoni della differenziata dall’impresa di pulizie

Nel caso in cui i bidoni della differenziata non sono singoli ma condominiali, l’assemblea non può determinare i turni per la movimentazione di essi in cui sono i condomini stessi che si prestano a questa operazione.

I condomini devono seguire le regole dettate dal Comune, ma non possono essere obbligati a portare fuori o dentro dal palazzo i bidoni condominiali.

La soluzione è affidare questo servizio all’impresa di pulizie che, magari, si occupa già degli spazi comuni. Questo toglie da ogni imbarazzo e responsabilità le singole persone e l’amministratore.

Se vuoi saperne di più su come gestire la raccolta differenziata condominiale contatta subito noi di SAGEM.