Pulizia delle scale di condominio? Ecco come vanno ripartite le spese

Pulire le tende da sole del condominio
Come pulire le tende da sole del condominio
23 Dicembre 2019
pulire la moquette con il vapore
Come pulire la moquette con il vapore
18 Febbraio 2020
sostituzione portiere condominio per ferie

La pulizia delle scale condominiali è di fondamentale importanza. Si tratta, infatti, di uno degli spazi comuni più utilizzati dell’intero immobile, non soltanto dai condomini ma da chiunque venga in visita. Le scale sporche sono il primo segnale di un condominio malcurato e di un disservizio grave da parte del personale che se ne occupa.

Per questo la qualità e i costi dei servizi di pulizia delle scale del condominio e degli spazi comuni sono spesso oggetto di dibattito durante le assemblee condominiali e, talvolta, di scontro soprattutto quando si entra nel tema della ripartizione delle spese.

Come vanno ripartite le spese della pulizia scale nel condominio

Diversamente da molte delle altre spese di condominio quella che riguarda la pulizia ordinaria delle scale va ripartita non in base ai millesimi ma all’altezza del piano in cui è situato l’appartamento.

Questo significa che il possessore di un grande immobile al primo piano pagherà una quota minore della ripartizione rispetto al possessore di un appartamento molto più piccolo situato, poniamo, al terzo piano. Il calcolo si basa sulla presunzione di utilizzo del vano scale, vano al quale chi vive al piano terra potrebbe potenzialmente non accedere mai. Così come, viceversa, un abitante del quinto piano potrebbe prendere molto spesso l’ascensore e utilizzare le scale molto meno di un residente al primo ma continuerebbe a corrispondere una quota maggiore.

Ai fini della ripartizione la funzione d’uso delle unità immobiliari è del tutto ininfluente. Se nel condominio, ad esempio, ci fosse uno studio o una serie di uffici con un continuo viavai di persone e un notevole calpestio sulle scale, questo non comporterebbe variazioni nella suddivisione delle spese.

Si possono ripartire le spese della pulizia scale con altri criteri?

Per ripartire le spese di pulizia scale con il metodo dei millesimi deve verificarsi uno dei due seguenti casi:

  • Manutenzione straordinaria;
  • Delibera dell’Assemblea condominiale.

Nel caso di pulizie per manutenzione straordinaria del vano scale la legge prevede una ripartizione mista, per metà in base all’altezza del piano e per metà in base ai millesimi. I proprietari di appartamenti situati allo stesso piano ma di metrature diverse pagheranno in quel caso cifre differenti.

Nel secondo caso, invece, l’Assemblea Condominiale può modificare il criterio di base e suddividere la spesa per millesimi, a maggioranza semplice, deliberando cioè la modifica con il voto favorevole dei proprietari di 500 millesimi.

In tutti gli altri casi la ripartizione delle spese per la pulizia delle scale rimane sulla base dell’altezza.

Contenere i costi della pulizia scale e ripartirli al meglio: due obbiettivi raggiungibili

Al di là del metodo di ripartizione delle spese scelte da ciascun condominio, quando si parla di pulizia delle scale e delle parti comuni è necessario contenere i costi e ottimizzare i risultati.

Per questo è importante affidarsi a un’azienda professionista, capace sin dalla fase di sopralluogo di individuare le criticità di ogni singolo condominio e offrire un servizio di pulizia delle scale con un rapporto qualità prezzo giusto e senza sorprese.

Costi chiari e scale immacolate saranno i fattori che permetteranno all’amministratore condominiale di suddividere le spese senza trovare troppa ostilità da parte dei condomini.

Contattaci per avere un preventivo gratuito e scoprire tutti i vantaggi del nostro servizio di pulizia delle scale del condominio.