Servizi di pulizia affidabile? Consigli per gli amministratori

pulizia cortile scuola
A chi affidarsi per la pulizia professionale del cortile della scuola
19 Ottobre 2020
Come pulire una cucina industriale con SAGEM Pulizie Milano
Come pulire cucine industriali? I consigli dei professionisti
16 Novembre 2020
Consigli utili agli amministratori per le pulizie condominiali con SAGEM Pulizie Milano

Chiunque amministri professionalmente uno o più stabili conosce bene le difficoltà che s’incontrano quando si deve trovare un’impresa affidabile a cui assegnare il compito di pulire le aree comuni.

Non è affatto semplice scegliere il giusto partner per questa importante attività da svolgersi con regolarità e con particolare attenzione, perché le ditte di pulizie sono molte ma non tutte possono garantire risultati impeccabili.

Avere uno condominio pulito è fondamentale sia per l’estetica sia per la tutela della salute di chi vive e frequenta l’edificio.

Ora prendiamo in esame alcune indicazioni che possono essere utili agli amministratori di condominio che si devono rapportare con le imprese di pulizia.

 

4 consigli per individuare la giusta impresa di pulizie condominiali

Prima ancora di richiedere un preventivo e di valutare voce per voce i costi, i macchinari e i prodotti che l’impresa di pulizie utilizza è utile soffermarsi su fattori apparentemente meno importanti e che, invece, semplificano il lavoro di ricerca dell’amministratore del condominio.

Per individuare un’azienda affidabile per le pulizie del condominio si deve:

  1. Conoscere il personale. Questo faciliterà l’amministratore e i condomini nel comprendere le abilità dei responsabili e degli operatori e nel valutare la professionalità di tutti coloro che fanno parte dell’impresa
  2. Chiedere quanti condomini gestisce. Questo è un aspetto importante per capire la serietà dei lavoratori e dei referenti. Un buon numero di condomini determinerà una maggiore affidabilità dell’impresa e, quindi, essa sarà da tenere in considerazione
  3. Chiedere le documentazioni. Per non avere problemi è necessario che l’impresa abbia i documenti di sicurezza sul lavoro, le assicurazioni ed ogni altra dichiarazione ufficiale indispensabile per lavorare legalmente
  4. Chiedere certificati di qualità. Il certificato ISO 9001: 2008 per l’erogazione di servizi di pulizia ed altri interventi viene rilasciato da organismi accreditati che rilevano il sistema di qualità aziendale. Legato al certificato sono presenti anche le procedure di controllo che vengono effettuate per decretarne la qualità.

Queste richieste che sembrano essere un eccesso di zelo sono in realtà normali per le imprese di pulizie più strutturate e d’esperienza. Un amministratore non deve temere di fare domande per capire bene a chi si sta rivolgendo per un preventivo da sottoporre ai propri condomini.

 

Per pulizie condominiali eccellenti valuta anche l’esperienza

Il quinto consiglio che dovrebbe seguire un amministratore di condominio, ma forse dovrebbe essere il primo, riguarda la storia dell’azienda e la sua capacità di restare sul mercato per molti anni.

L’esperienza è un fattore essenziale per capire se un’azienda viene apprezzata dai propri clienti e se è in grado di evolversi per venire incontro alle mutevoli esigenze del settore pulizie.

Per eseguire le pulizie delle scale o del condominio in modo professionale bisogna applicare metodi collaudati e utilizzare strumenti e sostanze adeguati che, però, cambiano nel corso del tempo. Quindi, un’impresa di pulizie che punta alla qualità deve avere basi solide e la volontà di investire in formazione del personale.

Un amministratore di condominio deve valutare questa caratteristica per essere certo di non perdere tempo facendo colloqui con aziende che non possono mostrare un curriculum adeguato alle necessità della struttura che gestisce.